On The Web Side

I file possono essere oggetto di reato?

“Gentile Avvocata, un mio dipendente in seguito al licenziamento mi ha riconsegnato il pc dell’ufficio completamente “pulito” senza nessuna…

I file possono essere oggetto di reato?

Ce lo spiega Alberta Antonucci, Founder di On The Web Side, nella sua rubrica Postami di Te sul Mensile Grazia.

“Gentile Avvocata, un mio dipendente in seguito al licenziamento mi ha riconsegnato il pc dell’ufficio completamente “pulito” senza nessuna traccia di file e dati presenti. Vorrei procedere nei suoi confronti, ritiene sia possibile? Simone”

Caro Simone,

negli anni passati la Corte di Cassazione con alcune pronunce aveva escluso che i file potessero essere oggetto di reato, data la loro particolare natura immateriale legata all’impossibilità di considerare il dato informatico come un vero e proprio oggetto. Ma il diritto e la sua interpretazione sono in continua evoluzione e la Suprema Corte, in una recente sentenza (Cass. Pen. 11959/2020), ha radicalmente cambiato il precedente orientamento sull’espressione “dato informatico”. Il file non è più un concetto astratto, ma assume rilevanza concreta e giuridica in quanto racchiude una struttura organizzata di dati alfanumerici. É quindi da considerarsi a tutti gli effetti una cosa mobile perché ha un valore patrimoniale, ce ne si può impossessare e può essere sottratto. Le azioni del sul ex dipendente possono integrare la condotta di appropriazione indebita ex art.646 del codice penale, data la volontaria cancellazione dopo il licenziamento dei dati dal pc aziendale, affidato per motivi di lavoro. A ciò si aggiunge una rilevanza civilistica in quanto tale azione costituisce violazione dell’obbligo di correttezza e buona fede del lavoratore dipendente e quindi può essere richiesto il risarcimento del danno effettivamente subito a seguito della cancellazione dei dati.

Alberta Antonucci

Condividi l'iarticolo

Articoli recenti

Sextortion

Sextortion

Cara avvocata, sono stata vittima di “Sextortion”: ho conosciuto un ragazzo, mi piaceva, mi fidavo, mi ha chiesto delle foto intime ed io gliele ho girate[…]

Continua a leggere »

Ricerca