On The Web Side

Pubblicazioni immagini su Facebook: diffamazione e reputazione

A parere della Corte:”il riprodurre un singolo momento della vita lavorativa è condotta del tutto inidonea a rappresentare il fondamento di…

In breve

A parere della Corte:”il riprodurre un singolo momento della vita lavorativa è condotta del tutto inidonea a rappresentare il fondamento di una critica che, come nel caso di specie, investe l’intera portata dell’attività stessa o, meglio, della diligenza e dell’impegno di coloro che vi sono coinvolti”

Con la sentenza che qui si commenta ( Cass. Pen, sez. V, sent. 24 marzo 2021, n. 11426 ) la Cassazione offre interessanti spunti di riflessione sul rapporto tra il reato di diffamazione e la pubblicazione sui profili social di immagini fotografiche lesive della reputazione dei soggetti ivi rappresentati.

Articolo completo disponibile qui.

Alberta Antonucci e Mattia Miglio

Condividi l'iarticolo

Articoli recenti

Sextortion

Sextortion

Cara avvocata, sono stata vittima di “Sextortion”: ho conosciuto un ragazzo, mi piaceva, mi fidavo, mi ha chiesto delle foto intime ed io gliele ho girate[…]

Continua a leggere »

Ricerca