On The Web Side

Posso usare dei video musicali presi dal web per delle mie lezioni?

Sono un’insegnante di musica in pensione. La mia più grande passione è avvicinare i giovani e gli adulti al mondo magico della storia della musica…

Si possono usare i video musicali presi dal web per delle lezioni online?

Ce lo spiega Alberta Antonucci, Founder di On The Web Side, nella sua rubrica Postami di Te sul Mensile Grazia.

Gentile Avvocata Antonucci,

sono un’insegnante di musica in pensione. La mia più grande passione è avvicinare i giovani e gli adulti al mondo magico della storia della musica. Ho quindi intenzione di organizzare delle brevi lezioni-conferenze durante le quali scoprire i lati più umani dei compositori attraverso l’analisi di alcune loro opere. Ogni lezione registrata sarebbe accompagnata da slide, da me preparate e presentate, e ovviamente da ascolti relativi. Vorrei inserire il tutto sul web.

Il mio dubbio è questo: nelle lezioni registrate posso inserire qualche minuto di concerti od opere liriche o frammenti di film scaricati da Youtube, menzionando ovviamente anche il nome degli interpreti e i luoghi di registrazione, senza incorrere in sanzioni o oscuramenti a causa dei diritti d’autore?

La ringrazio per l’attenzione, Anna

 

Carissima Anna,

il suo interessantissimo progetto ha un chiaro scopo didattico teso alla diffusione della cultura musicale. L’interesse pubblico alla formazione è tutelato dalla nostra Costituzione e dall’ ordinamento. Proprio il fine dell’insegnamento è previsto dall’art.70 della l.22 aprile 1941, n. 633 che consente di riprodurre dei brani o parti di un’opera senza l’autorizzazione degli autori anche attraverso internet. La libera utilizzazione delle opere musicali nella cornice didattica non in modo integrale, ma selezionando accuratamente parti o brani, è lecita dato che si esclude ogni eventuale concorrenza con il diritto di sfruttamento economico che spetta agli autori e poiché l’utilizzo avviene per finalità illustrative e non per fini commerciali o comunque a scopo di lucro. Chiarito ciò, non mi rimane che augurarLe buon lavoro!

Alberta Antonucci

Condividi l'iarticolo

Articoli recenti

Sextortion

Sextortion

Cara avvocata, sono stata vittima di “Sextortion”: ho conosciuto un ragazzo, mi piaceva, mi fidavo, mi ha chiesto delle foto intime ed io gliele ho girate[…]

Continua a leggere »

Ricerca